Browsing articles from Tag: “Gae Aulenti”


  • , , , ,

    A Cortona convivenza di stili

    Se vi trovaste dalle parti di Arezzo tra il 24 agosto e l’8 settembre, vi consigliamo di non perdervi l’appuntamento con Cortonantiquaria, splendida fiera del settore immersa nella bella cittadina toscana.

    La nostra segnalazione diventa ancor più calorosa se come noi siete amanti ed appassionati della commistione di stili nell’arredamento, e siete portati a far convivere nelle vostre case elementi dal design più moderno e contemporaneo con mobili di ispirazione più classica.
    Oggi questo tipo di fusione è più diffusa di quanto si pensi, ed ha ricevuto impulsi ed approvazioni anche da voci autorevoli del settore arredamento.

    Vi raccontiamo questo perchè sempre a Cortona è allestita la mostra parallela CortonaDesign, che si sviluppa attraverso due percorsi: un primo principalmente “educativo”, che mette in mostra grandi classici del design nostrano come la lampada Pipistrello di Gae Aulenti, capolavori che hanno fatto apprezzare i nostri lavori anche all’estero; ed un secondo essenzialmente monografico, dedicato a Marco Lodola, esponente di spicco di una scuola che vuole fondere con ottimi risultati arte e design.
    Nel caso del designer pavese, sono molto forti le relazioni proprio con la terra di Toscana, cui ha dedicato numerose opere, e con le sperimentazioni nel campo dell’illuminazione per interni.

    Condividi su:
  • , , , ,

    Gae Aulenti è in mostra a Milano

    Se ci dispiace tornare a parlare di Gae Aulenti è solo perché meno di un anno fa questa figura indimenticabile nella storia dell’interior design e dell’architettura non solo italiana ci ha lasciati: ma continuare ad ammirare le sue opere è per noi il modo migliore per celebrarne la grandezza.

    Lo fa anche la stupenda mostra inaugurata lo scorso aprile al Triennale Design Museum di Milano, ed in corso fino al prossimo 8 settembre, che si concentra soprattutto sugli oggetti di design più rappresentativi del genio di un’artista che ha saputo segnare un’epoca con la sua ispirata creatività.
    Si tratta di una retrospettiva da non perdere perché ripercorre il periodo 1962-2008 attraversando quindi tutta l’evoluzione del suo pensiero e della sua visione di arte.

    Gae Aulenti Gli Oggetti Gli Spazi” è il titolo di questo allestimento, il che chiarisce come oltre ad oggetti di interior design la mostra intenda esplorare anche gli spazi interni creati dall’architetto, attraverso un ricchissimo patrimonio iconografico.

    Condividi su:
  • ,

    Ritorna il Pipistrello di Gae Aulenti

    Il design dei giorni nostri sta riscoprendo per tanti motivi, non ultimo una rinata passione per un gusto vintage, le opere dei grandi designer del passato, recuperando a volte persino gli stessi progetti originali per sottoporli a rielaborazioni che non alterino il valore primario delle opere, ma che lo integrino con dettagli irrinunciabili più moderni.
    Quando poi i progetti tra i quali si pesca sono quelli di una grande maestra dell’architettura e del design come Gae Aulenti, i risultati raramente possono essere deludenti.

    Prendiamo la lampada Pipistrello, quella che nel 1965 lasciò tutti a bocca aperta per il suo progetto così iconico: oggi l’azienda Martinelli Luce ha scelto di riproporla, con il suo originario piedistallo telescopico che ne fa variare l’altezza da 66 a 86 centimetri, ma le ha affiancato anche una versione mini da comodino, con base fissa, di appena 35 cm.
    Gli adeguamenti hanno riguardato soprattutto la tecnologia, che nel terzo millennio offre infinite possibilità in più, tra le quali le luci a LED, un futuristico controllo basato sul tocco delle dita con un dimmer, il varialuce che consente di limitare a proprio piacimento l’intensità della luce.

    Questa versione small, chiamata Minipipistrello, è a nostro avviso il migliore omaggio tributato ad una grande progettista come Gae Aulenti, scomparsa purtroppo lo scorso anno.

    Condividi su: