Browsing articles from Tag: “Divano”


  • , , , ,

    Philippe Starck ed il relax tecnologico

     

    Torna protagonista dei nostri articoli Philippe Starck, designer tra i più creativi in circolazione le cui opere non smettono mai di stupirci.
    La vetrina del Salone del Mobile di Milano è l’ideale per conoscere MyWorld, geniale quanto pratico sistema di sedute combinate con contenitori che il designer ha realizzato per la collezione Cassina.

    I pezzi che la compongono sono un divano, una chaise-longue ed una poltrona, oltre ad un pouf: tutti hanno la particolarità di essere corredati da piani d’appoggio, contenitori e cassetti, per essere delle autentiche postazioni in cui rilassarsi senza per questo rinunciare ad altre attività anche legate a supporti tecnologici.
    Il sistema infatti mette a disposizione una stazione elettrica per il caricamento, una porta USB sempre con la stessa funzione e addirittura una soluzione wireless Duracell Powermat: energia elettrica senza fili.

    C’è tutto il gusto per il design di Starck in questi elementi, sia negli accessori che li corredano che nelle linee per i rivestimenti e le cuciture: i cuscini in piume sono disponibili in tessuto o pelle, per un relax assoluto da godersi in una living station.

    Condividi su:
  • , ,

    Il divano transformer Doc viene dal Regno Unito

    Se siete appassionati del cinema più “fracassone” e degli effetti speciali, conoscerete senz’altro la serie Transformers, dedicata a robot venuti dallo spazio in grado di assumere forme di oggetti per noi di uso quotidiano. E vedendo il divano Doc, ideato dall’azienda inglese Bonbon Compact Living Solution, il collegamento è praticamente immediato: nella posizione “giorno“, infatti, è un comodo divano, realizzato in colori sgargianti e con linee squadrate che ben si integra in qualsiasi contesto arredato con piglio attuale e moderno.

    In posizione “notte“, invece, Doc lascia a bocca aperta, perché con un semplice movimento a ribalta si estrae il materasso che va a posizionarsi in alto, sorretto dalle spalle laterali e completato da barra anticaduta e scaletta: ecco pronto il più classico dei letti a castello!
    La soluzione è pensata per chi non ha tantissimo spazio in una camera dedicata agli ospiti, ma non vuole rinunciare alla possibilità di dare accoglienza.

    Ecco quindi due comodi posti letto, magari pensati anche per chi non condivide l’idea di dormire sotto le stesse coperte.
    La funzionalità di questo complemento d’arredo è innegabile, così come la sua originalità che ha già fatto compiere il giro del web alle sue immagini, condivise sulle bacheche Facebook che diffondono proprio le idee che maggiormente stuzzicano la fantasia!

    Condividi su: