Gen 12, 2017
Christian

Come ottenere l’armonia d’arredo in un bagno e scegliere il box doccia?

Il concetto relativo ad aver un bagno perfetto è abbastanza relativo, molto è appunto relativo alla propria opinione o pensiero.

Nonostante questa relatività personale esistono dei principi basilari, che se applicati permetto di raggiungere, a livello di arredo bagno e simili, uno stato ottimale nel proprio bagno.

Un fattore non indifferente è la capacità di organizzare l’ambiente secondo i propri dettami.

Altri ovvi fattori che contribuiscono al raggiungimento di quanto sopra sono quanto spazio è presente nell’area, il suo stato fisico e altro elemento molto rilevante per l’arredo bagno e il conseguente stato ottimale di questo, è la tendenza di arredo presente nella propria abitazione.

Ovvero arredate il bagno per quanto possibile seguendo lo stile in cui avete arredato la casa.

Una casa arredata in modo classico non può aver un bagno arredato in stile moderno se si vuole conservare una certa omogeneità nell’ambiente. Si può partire con idee originali e moderne per l’arredo bagno per poi ritrovarsi a fare i conti con elementi che non si era considerato in precedenza, ma la cosa fondamentale da fare sarebbe stabilire per prima cosa ciò che si vuole dal proprio bagno.

Generalmente il bagno dovrebbe essere un luogo dove si vuole stare tranquilli, almeno questo per la maggior parte delle persone.

Modelli per ispirarsi al bagno desiderato

I tipi di bagni come quelli di arredamento sono differenti, abbiamo già citato sia il classico come il moderno ma non finiscono certo qui, ne esistono altri, come detto in precedenza, molto o forse tutto sta al nostro gusto. A meno che non possediate una villa hollywoodiana o una casa faraonica, il bagno è fondamentalmente un luogo utile e possibilmente comodo dove potersi godere una doccia o un bagno in vasca con tranquillità e relax.

Ed è anche in base a questo che dovete pensare all’arredo bagno, una doccia ad esempio deve possedere certi ripiani atti a sostenere i vari prodotti per l‘igiene personale, e gli accappatoi devono poter essere collocati vicino ad essa per una questione di comodità e lo stesso vale per la vasca da bagno.

Sono forse dei consigli troppo semplici ma magari è per questo che qualcuno li trascura.

Oltre agli elementi ovviamente utili ed indispensabili come la vasca e la doccia e sanitari bisogna pensare al resto dell’ambiente della stanza da bagno, come si desiderano i muri e la pavimentazione, e ovviamente di quali colori devono essere. Inutile dire, come già affermato in precedenza, che lo stile del bagno dovrebbe seguire quello della casa, pertanto anche i colori dovrebbero per quanto possibile seguire quelli del resto della casa.

Scegliere il box doccia: i fattori più importanti

In virtù del fatto che, al giorno d’oggi, siamo sicuramente più propensi a dare un’importanza elevata alla stanza da bagno – di cui apprezziamo la funzionalità ma anche la caratteristica d’arredo – è molto importante determinare nella maniera giusta gli elementi che lo compongono come, ad esempio, il box doccia. A Torino, così come in molte altre metropoli d’Italia, gli spazi delle case e degli appartamenti non sono poi così benevoli: motivo per cui è consigliato studiare bene le possibilità di spazio e capire in che modo agire per ottenere una stanza davvero vivibile, funzionale, ma anche completa.

E ciò non riguarda solo l’arredamento, ma anche gli elementi che compongono un bagno, come appunto il box doccia, di cui dobbiamo studiare bene le misure, la funzionalità, ma anche la parte estetica e quindi il design, tutti elementi considerati davvero utili e necessari a rendere unico il nostro bagno.

Il primo aspetto da considerare, sia nelle offerte di acquisto colonne o piatti doccia a Torino che in generale nell’installazione di un box doccia in un bagno, è lo spazio: pertanto, prima di agire bisogna prendere le misure del bagno e capire quanto spazio serve per l’installazione della colonna doccia, e se ci sono i giusti margini per inserire, ad esempio, delle ante più o meno ingombranti, quali sono le dimensioni richieste per gli elementi, e quali le giuste misure da considerare. In alcuni casi, per esempio, è possibile optare per forme standard, che sono per i piatti doccia quadrati 70×70 oppure 80×80, e per quelli rettangolari 120×80, 80×100 e 70×90.

Un box doccia per ogni esigenza

Poi, vi sono le docce su misura, che se però da un lato garantiscono l’opportunità di sfruttare al meglio gli spazi anche laddove non ve ne sia effettiva possibilità, dall’altro lato possono avere un costo sicuramente maggiore, motivo per cui bisogna prestare la dovuta attenzione se abbiamo dei budget limitati. Un altro elemento che può essere determinante in piccoli bagni può essere l’apertura della doccia: in base allo spazio possibile, l’apertura può essere a soffietto oppure con anta scorrevole, oppure la classica apertura che si apre verso l’esterno.

Una delle più interessanti per spazi molto limitati è quella con apertura semicircolare, ovvero il box doccia angolare, che ben si adatta a piccoli ambienti. Se, invece, l’ambiente è molto grande, si ha una maggior flessibilità di movimento, e pertanto si possono scegliere box doccia senza profili oppure molto grandi, magari con all’interno delle colonne relax, come ad esempio l’idromassaggio e la cromoterapia.

In ogni caso, la scelta deve essere determinata da alcuni fattori nello specifico, che oltre allo spazio a disposizione tengano anche in considerazione il tipo di ambiente e di arredamento, ed il costo del box doccia, che deve essere rispettoso delle esigenze di budget specifiche.

 

Share and Enjoy

Pinterest

1 Comment

Leave a comment

dicembre: 2018
L M M G V S D
« Set    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31