Feb 9, 2013
Christian

Nuove opportunità per il riscaldamento domestico

Sono in arrivo importanti modifiche per i regolamenti condominiali, in quanto dal prossimo 18 giugno sarà molto più semplice distaccarsi dal riscaldamento centralizzato e rendere autonomo il proprio impianto. Il tutto in virtù della legge dell’11 dicembre 2012 che modifica la disciplina di condominio.
Sarà sufficiente segnalare il distacco in assemblea, e garantire che l’operazione non comporterà squilibri o aggravi a carico degli altri condomini, ed a carico di chi usufruirà della legge resterà solo la manutenzione straordinaria oltre ovviamente alla messa a norma.

Sarà così possibile riqualificare gli impianti nei propri appartamenti anche con il cambio dei radiatori, e scegliere così i modelli che si preferiscono anche dal punto di vista del design senza essere vincolati alla norma UNI 10200.
Tra le aziende maggiormente interessate a questa rivoluzione trova spazio la Runtal, che produce su misura e su specifiche richieste caloriferi e scaldasalviette per il bagno, così da poter ridisegnare i propri spazi con elementi gradevoli che ben si integrano nell’arredamento, senza dover sottostare a scelte “imposte” che spesso poco consideravano gli aspetti estetici.

Feb 6, 2013
Christian

Roberto Cavalli Home per San Valentino 2013

Proseguiamo nella nostra rassegna dedicata ai più importanti e famosi nomi dell’alta moda italiana che hanno scelto di cimentarsi anche nell’interior design, così da applicare a quest’area della creatività le loro idee ed il loro stile.
Cavalli è uno degli stilisti che hanno scelto di percorrere questa strada, e con la sua etichetta Roberto Cavalli Home la sua classe arreda le case come il guardaroba.

Un esempio viene dalla collezione di accessori dedicati al San Valentino 2013, oggetti di design molto raffinati tutti realizzati nel colore della passione, un rosso fuoco acceso, ed in un materiale nobile e prestigioso come il vetro di Murano che rende questi oggetti preziosi ed adatti a qualsiasi stagione.

Troviamo nella linea candelabri, vasi e portacandele, tutti adatti a decorare la tavola in occasione di una cena romantica, o per illuminare i nostri ambienti con lo stile espresso dal meglio del Made in Italy!

Feb 1, 2013
Christian

Missoni Casa colora i nostri ambienti

Come autore di questo articolo, devo confessare di essere un po’ di parte nel redigerlo, perchè l’argomento trattato fa parte delle mie passioni e preferenze da sempre, per il fascino sempre esercitato dalle textures, dallo stile e dai colori di Missoni.
E se le collezioni moda approdano con le stesse inimitabili caratteristiche anche nell’interior design…il risultato non può che essere lo stesso trionfo di colori e di originalissime tessiture!

Missoni Casa infatti applica gli stessi concetti e lo stesso linguaggio anche all’arredamento di interni, con delle collezioni molto vaste il cui risultato è proprio quello di colorare tutti gli spazi con grande allegria.
La vera alta moda fa così il suo ingresso nel nostro salotto con i divani foderati dalle astratte forme geometriche che hanno fatto nel mondo la fortuna di Missoni rendendolo unico e sempre riconoscibile.
I colori sono sempre misurati, tenui e mai troppo accesi, come nel caso degli splendidi tappeti, delle coperte e dei tendaggi.

Nemmeno l’illuminazione è trascurata, con lampade in tessuto a sospensione o da appoggio che sono per forza di cose ammantate da un’aura orientaleggiante…
Missoni Casa non si limita agli interni perchè troviamo anche una linea di arredo giardino ed esterni composta da sdraio, divanetti o poltroncine, tutte proposte colorate e divertenti!

Gen 29, 2013
Christian

Un design leggero e brioso in silicone

Sia al Macef 2013 che al Maison & Object, due delle più importanti fiere dedicate al settore dell’aredamento e dell’interior design, èstato presentato il marchio Be Ware Light Concept, al suo debutto assoluto.
Il suo campo di azione è quello dei complementi d’arredo ma anche dei gadget per la casa, quei piccoli accessori che non mancano mai negli ambienti di un vero appassionato di design, perchè servono a disseminare piccoli sprazzi del gusto personale e valorizzano gli spazi solo con la loro presenza.

I primi accessori presentati dal nuovo marchio hanno a che fare con l’illuminazione e sono realizzati grazie alla tecnologia di Silikomart: si tratta quindi di morbide forme in silicone, tutte con una chiara derivazione dall’arte moderna.
Sette le lampade proposte, sia in versione da appoggio che a sospensione, che sembrano essere di ceramica ma sono come detto in silicone satinato.
Ciò significa una qualità non da poco: l’infrangibilità, la stessa che si ritrova nei piccoli gadget proposti nella linea in questione, i contenitori multifunzione pratici come svuotatasche o centrotavola, e perfetti anche per servire pane o frutta a tavola.
Cinque i modelli diversi, con un tema comune: le corolle dei fiori.
Altro punto a favore di Be Ware Light Concept sta nel listino prezzi, abbordabile per tutte le tasche!

Gen 25, 2013
Christian

Nota è la sedia vintage di Atipico

Siamo degli irriducibili nostalgici ed anche se la nostra attenzione è sempre rivolta al design contemporaneo, i componenti dal sapore vintage ci entusiasmano sempre perchè coltiviamo il cosiddetto design della memoria, con cui si ripropongono stili del passato spesso rivedendoli ed adeguandoli mantenendo intatta la loro carica emotiva.

Chi non ricorda gli anni della scuola, e quelle sedie dove trascorrevamo tante ore della nostra giornata spesso tremando per una interrogazione…adesso Atipico le ripropone, fondendo un gusto minimale con la passione retrò.
La sedia Nota si presenta proprio con la struttura in tubolare metallico che ben conosciamo, ed oltre all’asettico acciaio viene proposta anche con finiture colorate.

I dettagli riproducono in tutto e per tutto la sedia della nostra adolescenza, come i piedini o la tipica curvatura dello schienale e della seduta, ed anche i colori sono esattamente quelli del nostro liceo! Il suo progetto è di Studiocharlie e sarà presentata in antemprima alla Fiera Maison&Objet.

Gen 22, 2013
Christian

Comodini Ghost Buster by Kartell

Kartell: non servono particolari introduzioni per questo nome che da tempo detta temi e tendenze nei cataloghi di interior design. Questa volta ci dedichiamo alla famiglia Ghost, che di recente- sempre grazie all’inventiva geniale di Philippe Starck – si è arricchita di un elemento pratico, funzionale ed indispensabile: il comodino Ghost Buster.
È piccolo, è quasi invisibile, ma la sua presenza si avverte eccome, quando ce ne serviamo, perchè si propone come elemento polifunzionale ma soprattutto adatto sia a camere da letto ultramoderne che a quelle dallo stile più retrò.

Sono i riflessi a rendere unici i comodini che sono prodotti anche in misure leggermente più grandi, quelle di un comò per intenderci, all’interno del quale trovano anche spazio due ripiani di appoggio.
Il PMMA utilizzato in un unico stampo è trasparente e lavorato con linee pulite e morbide, con giochi di angoli e curve valorizzati dai colori in gamma che sono davvero tanti.
Philippe Starck ha dichiarato che con il nome Ghost ha voluto proprio evocare il fantasma del comodino che non ha mai trovato, e che ha deciso di creare da sè attingendo alla propria inventiva!
Si trovano in commercio a 240 e 625 euro, circa. E se volete conoscerli meglio, non dovete fare altro che sfogliare la gallery che abbiamo allestito appositamente per voi sulla nostra pagina Facebook!

Gen 17, 2013
Christian

Una vivace Guest House nel cuore della Città Eterna!

Come forse avrete intuito, a noi della redazione di NonSoloArredo piace tantissimo viaggiare e scoprire l’architettura ed il design delle principali capitali europee, ma molto spesso, forse per deformazione professionale, la nostra attenzione si concentra anche sull’interior design degli alberghi in cui soggiorniamo.

È per questo motivo che oggi abbiamo deciso di parlarvi di Samrooms, una piccola GuestHouse situata nel cuore della Roma imperiale proprio tra le principali basiliche, che ci ha accolti con uno stile molto gioviale.
Abbiamo infatti trovato fin dalla reception un’architettura di interni molto moderna, fatta di elementi coloratissimi e vivaci, mentre le camere sono arredate con gusto e rispettando lo stesso stile, con un predominio di tonalità volgenti al rosso tra le quali però sono inseriti sprazzi di altre tinte altrettanto giovanili.

Samrooms si presenta quindi come una soluzione perfetta per chi voglia viaggiare senza un budget elevatissimo ma non voglia rinunciare al gusto ed al comfort: vi consigliamo di scegliere questa questhouse per la vostra prossima gita a Roma, e magari raccontateci la vostra esperienza qui su NonSoloArredo!

Dic 18, 2012
Christian

Luce metropolitana in cucina

Un oggetto di design molto metropolitano: solo così riusciamo a definire la splendida lampada a sospensione City, ideata da Studionovo. L’ispirazione è infatti palesemente quella dei lampioni stradali, quelli che vediamo ogni giorno anche in piazza, ed il tutto naturalmente è stato adattato a spazi come quelli della cucina. Ciò che conta è che si tratti di una cucina davvero molto moderna, l’unico ambiente che davvero possa sposare in pieno lo stile di questo progetto distribuito da Martinelli Luce.

Il riflettore di questa lampada domestica è realizzato in acciaio mentre davanti trova spazio un diffusore in metacrilato con disegno traslucido realizzato al laser, che ricalca le mappe di due città: Parigi, in omaggio alla sua metropolitanità; e Lucca, scelta in quanto sede di Martinelli Luce.
Il look del riflettore è in total white, il colore che meglio si sposa con la modernità di certe cucine del 2000, mentre si può scegliere il colore della luce diffusa tra bianco, celeste o giallo.

È senza dubbio evidente l’impronta di Studionovo in questo progetto, perchè si tratta di uno studio che riesce a passare con facilità dall’architettura al design puro passando anche per la grafica, vero pallino del marchio.

Dic 14, 2012
Christian

L’eredità di Oscar Niemeyer

Per un appassionato di architettura e design il nome di Oscar Niemeyer è sempre stato molto più di un’istituzione. Qualche giorno fa il geniale architetto brasiliano ci ha lasciati, alla veneranda età di 104 anni, con una eredità di creazioni ed idee che non ha eguali.

Le sue opere sono infatti disseminate per tutto il mondo, e sono sempre state ispirate a concetti di un’architettura che non fosse “commerciale” ma innovativa, che precorresse i tempi, e con un uso costante e ricorrente delle linee curve, da lui sempre riproposte perchè ritenute vero emblema della libertà e della sensualità visiva.

Tra le sue opere più importanti e note, ricordiamo i lavori effettuati al Palazzo di Vetro di New York o il Palazzo del Pianalto a Brasilia, mentre noi in Italia abbiamo la fortuna di poter ammirare un’opera straordinaria, il Palazzo sede della Mondadori a Segrate, quello che vi proponiamo in foto. Per una gallery che comprende altre splendide opere di Niemeyer, vi rimandiamo alla nostra pagina Facebook, della quale vi invitiamo anche a diventare fan!

Dic 9, 2012
Christian

Il Peugeot Design Lab ha…un piano

Oggi vogliamo parlarvi di un oggetto probabilmente non per tutti, ma che ci ha sbalordito per le sue linee ispirate ad un’architettura davvero ultramoderna. Parliamo del pianoforte che il Peugeot Design Lab ha creato in collaborazione con Pleyel, azienda storica del settore.
Il Peugeot Design Lab ci incuriosisce molto per la sua capacità di applicare dei design molto particolari, che a rigor di logica dovrebbero ritenersi applicabili al solo mondo delle autovetture, anche ad oggetti di uso quotidiano, come abbiamo già analizzato in un precedente articolo.
Questo pianoforte merità però una considerazione a parte, perchè le sue linee lasciano davvero con il fiato sospeso!

Ciò che colpisce subito è la posizione della tastiera, posta sullo stesso piano del meccanismo così che il pianista sia sempre visibile dal pubblico.
Ad un’analisi più approfondita, poi, scopriamo che i materiali utilizzati, oltre all’indispensabile legno scelto da Pleyel per garantire il suo tipico suono, sono molto speciali. C’è infatti una struttura portante in acciaio, che sostiene tutto il peso dello strumento, ma coperchio e piede – dal sinuoso design a cantilever – sono stati realizzati in fibra di carbonio.
Il pianoforte Peugeot-Pleyel ha un dinamismo nella linea proprio del settore automobilistico da cui trae ispirazione, con un design del tutto rivoluzionario. La collaborazione tra queste due storiche aziende francesi è stata un’autentica sfida, e a nostro avviso, ammirandone i risultati in questa photogallery, la sfida è stata decisamente vinta!
Voi cosa ne pensate? Vi piace il pianoforte Peugeot Design Lab?

Nov 16, 2012
Christian

L’attaccapanni è davvero comodo


Come abbinare due complementi di arredo in uno, fondendoli insieme in un oggetto di design con il compito di valorizzare i nostri spazi? Ecco l’idea dell’architetto Julian Appelius, la sedia/panca Karibu.
La sua spalliera stilizzata e slanciata verso l’alto è infatti pensata per essere un pratico appendiabiti a stelo.
La sedia Karibu è prodotta da Pulpo, in legno di faggio incollato e laccato dallo spessore di 38 mm, mentre la panca misura 750×280 mm, per cui lo spazio occupato è davvero esiguo e grazie al suo design minimale ben si presta ad ogni soluzione di arredamento.
La scelta è fra 3 colori: bianco, nero oppure rosso, tutti come detto laccati.

Nov 9, 2012
Christian

Il design Peugeot entra anche in cucina

 

Il Peugeot Design Lab, nato lo scorso giugno, ha come scopo la progettazione di una gamma variegata di esperienze sensibili che possano aiutare i marchi nelle loro strategie, anche quelle non strettamente connesse con il settore dell’auto: così, al recente Salone di Parigi, il marchio francese ha voluto presentare una seconda ondata di creazioni, che stavolta riguardano abbastanza da vicino l’ambiente domestico…abbiamo infatti scoperto che Peugeot vanta un’autentica tradizione per quanto riguarda i macinini, che siano essi per il sale o per il pepe.

In questo nuovo portfolio, che vi mostriamo anche sulla nostra pagina Facebook, sono infatti inclusi dei raffinatissimi macinini da tavola, che con una forma dinamica ed affusolata si propongono come oggetti con i quali distinguere la vostra tavola, grazie all’elegante mix tra alluminio e legno ed al design così ultramoderno.
Il portfolio comprende anche un altro accessorio con cui dare un “quid” contemporaneo alla nostra tavola: si tratta infatti di un tagliaverdure ispirato allo stesso concept del macinino, con linee essenziali che valorizzano qualsiasi ambiente.
Per finire, la collezione si completa con il nostro preferito in assoluto: il macinacaffè da muro, esattamente come si usava un tempo per il caffè in grani. È il vero revival di una tradizione, ammantato però di un’aura di modernità quasi futurista!

Nov 5, 2012
Christian

Un letto…sospeso nel vuoto

Amate la fantascienza? Sicuramente avrete visto e stravisto il classicissimo del genere, 2001 Odissea nell spazio, un vero viaggio oper immagini che soddisfa e delizia anche il gusto degli appassionati di interior design con le sue sperimentazioni ed invenzioni impareggiabili.
L’architetto olandese Janjaap Ruissenaars ha voluto tributare un personalissimo omaggio alla pellicola sfidando la forza di gravità con il suo Floating Bed: in esso ritroviamo sia la tematica avveniristica propria del film, sia quella che è diventata l’autentica ed indiscussa icona dell’opera di Kubrick, il monolito nero.
Floating Bed assume infatti l’aspetto del parallelepipedo nero, che nasconde al suo interno e nella sua base dei potenti magneti in grado di mantenere la struttura sospesa a fluttuare nel vuoto.

Il tutto è agganciato al pavimento con dei cavi d’acciaio che rendono però necessari spazi realmente ampi per poterlo ospitare, ma a ben vedere non si tratta dell’unico inconveniente…
Il prezzo di Floating Bed è infatti tale da collocarlo automaticamente tra gli esercizi di stile con poco, pochissimo possibile riscontro a parte del mercato: si parla di una cifra a 6 zeri!
Noi abbiamo voluto proporvelo solo nell’otticadella sua originalità, vi lasciamo con un video che ne chiarisce il meccanismo e ne siamo certi…anche con un certo desiderio di provarlo almeno una volta!

Ott 31, 2012
Christian

Un appartamento in legno a Les Menuires

A Les Menuires, famosa località sciistica francese, è stata commissionata allo studio h2o Architects la ristrutturazione di un appartamento: si è tattato di un’autentica sfida, perchè la rielaborazione dello spazio abitativo di 55 mq non doveva intaccare la struttura. Questa la condizione posta, che ha reso l’avventura accettata dallo studio molto avvincente!

Dovendo infatti ricavare il massimo spazio per 8 persone, gli architetti hanno deciso di trasformare tutto l’appartamento in un grande mobile, utilizzando il legno di betulla e di noce, ed è questo stesso mobile ad incastro con i suoi elementi modulari a definire lo spazio.
I letti sono ovviamente stati impilati, mescolandoli con nicchie e vani portaoggetti: il tutto restituisce in pieno l’idea di un riparo di montagna strutturato come una cabina, mentre la parete mobile curva svela la possibilità di fruire diversamente degli spazi quando non convertiti in zona notte.

Il tutto è infatti completato da una sala divertimento e da un angolo lettura che sfrutta l’esposizione naturale panoramica dell’immobile, e naturalmente dall’angolo cucina.
Un riparo ideale, una cabina di montagna per tutta la famiglia ed oltre, rivisitata con un gusto molto contemporaneo!

Ott 26, 2012
Christian

Il design dei locali notturni in un libro Taschen

Oggi vi parliamo di un libro pubblicato da Taschen, casa editrice ben nota a chiunque si interessi di arti figurative come pittura, cinema ma anche architettura e design naturalmente. Grazie ad Eat Shop Drink di Philip Jodidio scopriamo quindi i più raffinati locali del mondo, scelti in tutti i 5 continenti tra ristoranti, discoteche, bar ed anche nightclub: tutti luoghi famosi non tanto, o non solo, per le pietanze ed i drink che vengono serviti, ma per i loro arredamenti e gli speciali allestimenti diventati delle icone.

Il primo a colpirci sfogliando il libro, e non poteva essere altrimenti per noi appassionati di cinema, è stato il nightblub Silencio a Parigi, quello creato da David Lynch per il suo capolavoro del 2001 Mulholland Drive, che spicca per le contaminazioni tra arte, architettura e appunto cinema.
Altri luoghi che ci hanno impressionato sono il Logomo Cafè di Turku, in Finlandia, per l’estremizzazione del concetto di minimalismo espresso da Tobias Rehberger, o il ristorante Oiticica in Brasile, incastonato in un orto botanico che ne costituisce il paesaggio circostante mentre accanto si trova una galleria di arte contemporanea.

Una menzione a parte la merita la boutique di Louis Vuitton a Londra, concepita da Peter Marino come un autentico museo di arte contemporanea.
Il libro è già sugli scaffali delle migliori librerie al prezzo di 29,90 euro: se avete un amico appassionato di design, vi abbiamo fornito con un certo anticipo un’idea per un regalo natalizio!

febbraio: 2018
L M M G V S D
« Gen    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728