Browsing articles in "Arredo bagno"
Gen 12, 2017
Christian

Come ottenere l’armonia d’arredo in un bagno e scegliere il box doccia?

Il concetto relativo ad aver un bagno perfetto è abbastanza relativo, molto è appunto relativo alla propria opinione o pensiero.

Nonostante questa relatività personale esistono dei principi basilari, che se applicati permetto di raggiungere, a livello di arredo bagno e simili, uno stato ottimale nel proprio bagno.

Un fattore non indifferente è la capacità di organizzare l’ambiente secondo i propri dettami.

Altri ovvi fattori che contribuiscono al raggiungimento di quanto sopra sono quanto spazio è presente nell’area, il suo stato fisico e altro elemento molto rilevante per l’arredo bagno e il conseguente stato ottimale di questo, è la tendenza di arredo presente nella propria abitazione.

Ovvero arredate il bagno per quanto possibile seguendo lo stile in cui avete arredato la casa.

Una casa arredata in modo classico non può aver un bagno arredato in stile moderno se si vuole conservare una certa omogeneità nell’ambiente. Si può partire con idee originali e moderne per l’arredo bagno per poi ritrovarsi a fare i conti con elementi che non si era considerato in precedenza, ma la cosa fondamentale da fare sarebbe stabilire per prima cosa ciò che si vuole dal proprio bagno.

Generalmente il bagno dovrebbe essere un luogo dove si vuole stare tranquilli, almeno questo per la maggior parte delle persone.

Modelli per ispirarsi al bagno desiderato

I tipi di bagni come quelli di arredamento sono differenti, abbiamo già citato sia il classico come il moderno ma non finiscono certo qui, ne esistono altri, come detto in precedenza, molto o forse tutto sta al nostro gusto. A meno che non possediate una villa hollywoodiana o una casa faraonica, il bagno è fondamentalmente un luogo utile e possibilmente comodo dove potersi godere una doccia o un bagno in vasca con tranquillità e relax.

Ed è anche in base a questo che dovete pensare all’arredo bagno, una doccia ad esempio deve possedere certi ripiani atti a sostenere i vari prodotti per l‘igiene personale, e gli accappatoi devono poter essere collocati vicino ad essa per una questione di comodità e lo stesso vale per la vasca da bagno.

Sono forse dei consigli troppo semplici ma magari è per questo che qualcuno li trascura.

Oltre agli elementi ovviamente utili ed indispensabili come la vasca e la doccia e sanitari bisogna pensare al resto dell’ambiente della stanza da bagno, come si desiderano i muri e la pavimentazione, e ovviamente di quali colori devono essere. Inutile dire, come già affermato in precedenza, che lo stile del bagno dovrebbe seguire quello della casa, pertanto anche i colori dovrebbero per quanto possibile seguire quelli del resto della casa.

Scegliere il box doccia: i fattori più importanti

In virtù del fatto che, al giorno d’oggi, siamo sicuramente più propensi a dare un’importanza elevata alla stanza da bagno – di cui apprezziamo la funzionalità ma anche la caratteristica d’arredo – è molto importante determinare nella maniera giusta gli elementi che lo compongono come, ad esempio, il box doccia. A Torino, così come in molte altre metropoli d’Italia, gli spazi delle case e degli appartamenti non sono poi così benevoli: motivo per cui è consigliato studiare bene le possibilità di spazio e capire in che modo agire per ottenere una stanza davvero vivibile, funzionale, ma anche completa.

E ciò non riguarda solo l’arredamento, ma anche gli elementi che compongono un bagno, come appunto il box doccia, di cui dobbiamo studiare bene le misure, la funzionalità, ma anche la parte estetica e quindi il design, tutti elementi considerati davvero utili e necessari a rendere unico il nostro bagno.

Il primo aspetto da considerare, sia nelle offerte di acquisto colonne o piatti doccia a Torino che in generale nell’installazione di un box doccia in un bagno, è lo spazio: pertanto, prima di agire bisogna prendere le misure del bagno e capire quanto spazio serve per l’installazione della colonna doccia, e se ci sono i giusti margini per inserire, ad esempio, delle ante più o meno ingombranti, quali sono le dimensioni richieste per gli elementi, e quali le giuste misure da considerare. In alcuni casi, per esempio, è possibile optare per forme standard, che sono per i piatti doccia quadrati 70×70 oppure 80×80, e per quelli rettangolari 120×80, 80×100 e 70×90.

Un box doccia per ogni esigenza

Poi, vi sono le docce su misura, che se però da un lato garantiscono l’opportunità di sfruttare al meglio gli spazi anche laddove non ve ne sia effettiva possibilità, dall’altro lato possono avere un costo sicuramente maggiore, motivo per cui bisogna prestare la dovuta attenzione se abbiamo dei budget limitati. Un altro elemento che può essere determinante in piccoli bagni può essere l’apertura della doccia: in base allo spazio possibile, l’apertura può essere a soffietto oppure con anta scorrevole, oppure la classica apertura che si apre verso l’esterno.

Una delle più interessanti per spazi molto limitati è quella con apertura semicircolare, ovvero il box doccia angolare, che ben si adatta a piccoli ambienti. Se, invece, l’ambiente è molto grande, si ha una maggior flessibilità di movimento, e pertanto si possono scegliere box doccia senza profili oppure molto grandi, magari con all’interno delle colonne relax, come ad esempio l’idromassaggio e la cromoterapia.

In ogni caso, la scelta deve essere determinata da alcuni fattori nello specifico, che oltre allo spazio a disposizione tengano anche in considerazione il tipo di ambiente e di arredamento, ed il costo del box doccia, che deve essere rispettoso delle esigenze di budget specifiche.

 

Feb 23, 2016
Christian

Idee per arredare piccoli e grandi spazi della casa

Tutto quello che devi sapere per trasformare la tua casa in un ambiente comodo e originale.

Cucina, soggiorno, bagno e camera: quanto conta l’arredamento in una casa? Tantissimo. L’arredamento è la casa. Quando si rientra, la sera, dopo una giornata di lavoro, quel che ognuno di noi ha bisogno di trovare è un ambiente accogliente, rilassante e organizzato nel quale abbandonare le tensioni e passare dei momenti felici insieme ai propri cari.

L’architettura e, di conseguenza, anche l’arredamento, influiscono positivamente o negativamente nella vita di tutti i giorni, rendendola più complicata o più semplice, più confusa o più organizzata. La scelta, sta solo a noi.
In questo articolo, vediamo passo dopo passo tutto quello che bisogna considerare prima di darsi alla pazza gioia e arredare la propria casa.

La cucina:

 
La cucina è uno degli spazi più importanti della casa: per la famiglia, è un vero e proprio punto di ritrovo, per gli amici è lo spazio dedicato alle cene più belle, per i parenti è il posto in cui vivranno tanti momenti di festa e di svago. Inutile ridire, quindi, quanto è importante arredarle questo ambiente della casa con mobili di design e su misura. I complementi devono infatti essere facilmente usabili e capienti, ma anche belli da vedere, armoniosi nelle forme e decorativi nelle finiture.

Le cucine a isola e a penisola sono l’ideale negli open space o nelle stanze molto ampie e illuminate perché dividono gli ambienti e al tempo stesso li decorano con superfici grandi. Negli spazi più piccoli, invece, è meglio inserire una cucina a parete e dividere gli ambienti aperti con il tavolo, dei divisori o delle librerie a doppio uso.

Il soggiorno:

 
Prima di tutto, bisogna sapere che il soggiorno non è la stessa cosa del salotto. Nelle case attuali, spesso questi due ambienti coincidono per ragioni di spazio, ma un tempo, nelle abitazioni più grandi, la differenza era visibilmente chiara. Chi vive in una casa dalle metrature molto ampie, quindi, può tranquillamente occupare due stanze per dividere questi spazi. 

Veniamo al dunque: il soggiorno è il luogo in cui si svolgono attività ludiche durante il tempo libero, da soli o con la famiglia. Nel soggiorno si accolgono anche gli amici e gli ospiti. In questa stanza, quindi, dovranno esserci qualche libreria, un tavolo, un tavolino e delle poltrone o sedute alternative. Per dividere gli spazi si possono usare tramezzi, vetrate e librerie a doppio uso.

Le poltrone, e in generale tutte le sedute della stanza, non dovranno essere troppo ingombranti. Il soggiorno deve respirare, quindi benvengano i pouf morbidi e altre soluzioni dalle forme leggere.

Il salotto:

 
Il salotto, invece, è la stanza dedicata al riposo serale della famiglia. È un luogo intimo, quindi può essere arredato con divani ampi, contenitori da giorno e naturalmente un ripiano per la televisione. La parola d’ordine, in questo ambiente, è «comodità».
Non deve però mancare il gusto nella scelta dei complementi per il salotto perché, anche se questa stanza è dedicata alle persone più care, resta uno degli spazi più frequentati della casa.

Il divano, rigorosamente grande, impreziosito da cuscini, pouf, tappeti e tavolini, può essere sistemato al centro della stanza, se questa è ampia; oppure, in alternativa, a ridosso di una parete. Il tocco di classe immancabile? Una stufa o un camino con il fuoco a vista.

La camera matrimoniale:

La camera da letto matrimoniale è una stanza esclusiva per la coppia. Deve di conseguenza trasmettere calore, essere comoda e al tempo stesso far sentire a proprio agio chi la frequenta.
Il letto è forse il complemento più difficile da scegliere perché deve essere comodo, ma deve anche garantire un sano riposo tutta la notte. Abbinati ai cuscini giusti, il materasso e la struttura del letto fanno decisamente la differenza e questa differenza si riflette anche nella salute delle persone. Quindi niente fretta e niente economia, ai limiti del possibile naturalmente.

Oltre al letto, nella camera matrimoniale devono rigorosamente esserci degli armadi e dei contenitori, dei tappeti e delle sedute aggiuntive (pouf o poltrone). In questa stanza, diventa fondamentale scegliere dell’arredamento di design e, possibilmente, su misura, per rendere tutto il più comodo possibile rispetto agli spazi a disposizione.

 

In caso di ambienti poco ampi, il consiglio è di scegliere un bel letto grande e abbinarlo a un armadio con ante a scorrimento. Nelle case più estese, invece, si possono azzardare anche complementi con ante a battente oppure, addirittura, una vera e propria cabina armadio adiacente alla camera.

 

Le camere dei bambini:
 
Possono sembrare poco impegnative, invece anche le camerette dei bambini richiedono una grande attenzione fin da subito. Non bisogna dimenticare che questo spazio diventerà il rifugio, il luogo di studio, lo spazio per il relax e la stanza dei giochi di uno o più bambini. E questi bambini diventeranno prima dei ragazzi e poi degli uomini.

A meno che non si abbia intenzione di cambiare l’arredamento ogni 5-6 anni, i complementi devono essere scelti, con lungimiranza, tra i più robusti e i più usabili. Librerie, contenitori, armadi, scrivanie, sedute, letto e poltrona sono gli elementi principali di ogni ottima cameretta.
Lo stile di questi complementi d’arredo deve essere il più neutro possibile, in modo tale da lasciare la libertà, al bambino, di personalizzare le pareti con i suoi gusti personali e di sentirsi a suo agio in un ambiente tanto intimo come quello della camera.

Il bagno:

Minimal, classico o moderno? Il bagno è la stanza sulla quale si dibatte di più in assoluto, nell’ambito dell’arredamento d’interni. Per chi ha due bagni, la cosa si semplifica perché può dedicarne uno alla famiglia e uno agli eventuali ospiti.
Chi invece ha un bagno solo in tutta la casa deve invece trovare un connubio tra i propri gusti, la propria comodità e il bon ton. Nel bagno degli ospiti non dovrebbero esserci troppi effetti personali della famiglia, come ad esempio accappatoi, asciugamani, vestaglie e quant’altro. Il compromesso si trova proprio nei complementi. I contenitori sono indispensabili per garantire la propria privacy e nascondere eventuali effetti personali che non si vogliono lasciare in bella mostra.

Per i bagni piccolissimi, invece, il tocco di classe lo danno le superfici in vetro, i box doccia trasparenti e gli specchi. Questi ultimi devono assolutamente essere ampi il più possibile, per alleggerire gli spazi e lasciarli respirare.
Inutile dire quanto sia importante la scelta dei sanitari: oltre ad essere un luogo intimo, il bagno è anche uno degli ambienti della casa che necessita della pulizia più frequente. Di conseguenza, prima di arredarlo bisogna valutare attentamente i materiali delle superfici, il design dei complementi e i colori di pavimenti e pareti.

La terrazza e il giardino:

Ultimi, ma non meno importanti, la terrazza e il giardino. Per arredare entrambi gli ambienti servono necessariamente dei complementi da esterno particolarmente resistenti e trattati in modo tale da non temere l’umidità, la pioggia, i raggi ultravioletti del sole e il gelo.
Se lo spazio lo permette, le poltroncine sono perfette per qualsiasi aperitivo con gli amici o con la propria famiglia. In questo caso, serve necessariamente anche un tavolinetto. Se invece si amano i pranzi e le cene all’aperto, meglio prevedere unicamente un bel tavolo grande e delle panchine o delle sedie da esterno.

Set 18, 2015
Christian

Il radiatore che… cinguetta!

Dobbiamo confessare di esserci abituati a forme inedite e sempre più audaci in fatto di radiatori e scaldasalviette: abbiamo pienamente interiorizzato infatti la tendenza a considerarli ormai veri elementi di arredo, non solo per il bagno ma per tutta la casa.
Sempre più spesso infatti è accantonata la concezione di banali strumenti, certo indispensabili ma per i quali si può fare a meno dell’estetica: è richiesta infatti un’integrazione ed una continuità con lo stile dell’appartamento che li trasformi in termoarredi.

Ogni tanto però riusciamo ancora a restare sbalorditi di fronte a idee come Schema Bird, un radiatore presente nel catalogo Ridea che è anche stato insignito del Red Dot Award per l’originalità del suo design, opera di Meneghello Paolelli. Uno sguardo poco attento vedrebbe solo un ovale colorato alla parete; ma non può sfuggire invece che si tratta di un uccellino stilizzato, con tanto di becco, coda ed ala!

La sua meccanica di partenza è quella del collaudatissimo modello Extrò, sempre di Ridea, mentre questa variazione “ornitologica” è stata ricavata a partire dal modello Schema Plain. È disponibile in innumerevoli finiture cromatiche applicate alla sua robusta (ed efficiente!) struttura in alluminio, ed è anche molto versatile per tutte le sue diverse possibili applicazioni, anche per via degli elementi rigidi e curvi che si possono associare.

Sulla scorta del suo successo, poi, Ridea ha ben pensato di allargare la collezione per aggiungere tanti tocchi di ironia in più in bagno ma anche in tutta la casa: sono così nate le varianti Cat e Wolly, rispettivamente un gattino ed una foca. L’effetto sorpresa è assicurato!

Ago 27, 2015
Christian

Ideal Standard lancia Tonic II, una collezione all’insegna del design, tecnologia e innovazione

Nel bagno ogni elemento dovrebbe essere caratterizzato da design, tecnologia e innovazione. A rispondere a queste esigenze ci pensa la nuova linea di arredamento da bagno lanciata da Ideal Standard, la Tonic II, che promette di rivoluzionare completamente il concetto di bagno.

Un design pulito e semplice.

Uno dei punti di forza della Tonic II è il design pulito ed essenziale. Le sue linee delicate, prive di spigoli, donano un senso di armonia e relax: la semplicità delle forme dei sanitari infatti riesce ad adattarsi ad ogni stile d’arredamento, senza creare contrasti, rendendo i vari elementi parte integrante dell’arredo e non elementi d’intralcio nella stanza.

Lo spazio che viene recuperato.

Oltre alla bellezza estetica, questi particolari mobili per il bagno sono caratterizzati anche da dimensioni ridotte di circa il 20% rispetto ad altri tipi di mobili per il bagno. Lo spazio che viene risparmiato prende il nome di IdeaFlow, che garantisce anche a coloro che hanno un’ambiente bagno molto ridotto, di poter arredare con stile la stanza.
Le forme compatte sono sinonimo di comfort, ed allo stesso tempo di funzionalità: la specchiera ad esempio possiede cassetti spaziosi mentre la rubinetteria risulta essere caratterizzata da linee precise ed eleganti.

La linea Tonic II è disponibile in diverse colorazioni, tra le quali spiccano quelle classiche, la grigia e la bianca, ideali per un bagno tanto semplice quanto bello da vedere. La rubinetteria è dotata inoltre di un pratico sistema per il risparmio idrico: si tratta di particolari regolatori in grado di limitare il getto d’acqua a cinque litri al minuto, garantendo comunque una forza media nell’erogazione dell’acqua. Grazie alla tecnologia EasyFix, chi acquista questi particolari sanitari sarà in grado di montarli senza problemi, in quanto ogni singola parte necessiterà di pochissimi passaggi per poter essere installata nel bagno. Anche i meno esperti potranno così dilettarsi con il fai da te.

Il premio per la nuova linea.

I mobili per il bagno della linea Tonic II sono riusciti a colpire il pubblico e la critica, che ha deciso di premiare questa collezione col premio IF Design Award 2015. Questo riconoscimento risulta essere uno dei più prestigiosi nel campo dell’arredamento, in quanto viene attribuito solo ed esclusivamente a quel tipo d’arredamento che riesce ad unire praticità e design in un solo elemento. A commentare, in maniera entusiasta la vittoria di questo premio, sono stati i rappresentanti dello studio di design Artefakt, ed in particolar modo il fondatore Achim Phol, che ha voluto sottolineare come la linea Tonic II sia in grado di unire praticità e bellezza artistica in un solo sanitario.

L’innovazione tecnologica dei sanitari Tonic II.

Ad aumentare il prestigio di questi particolari sanitari vi è la funzione Aquablade ideata da Ideal Standard, che offre all’utente la possibilità di poter pulire, con estrema efficacia e semplicità, il sanitario dopo che questo viene utilizzato. La funzione Aquablade è composta da due getti d’acqua: il primo, il più potente, colpisce la parte superiore del vaso. Il secondo getto, a sua volta, si suddivide in due getti di potenza minore che spingono l’acqua del primo e rimuovono completamente lo sporco. La potenza dell’acqua del primo getto, che viene indirizzato dagli altri due, permette di massimizzare i risultati di pulizia in maniera tale che l’igiene nel bagno sia sempre garantita.
Spazzoloni e altri oggetti dunque verranno completamente rimossi, visto che con i sanitari della Tonic, con un semplice gesto, sarà possibile garantire un livello d’igiene elevatissimo nel bagno.

Mag 12, 2015
Christian

Le soluzioni migliori per recuperare spazio in bagno

Come recuperare spazio in bagno? Alcune semplici idee di facile realizzazione

L’arredamento del nostro bagno non deve rispondere soltanto a scelte di ordine estetico ma anche a specifiche esigenze funzionali, fondamentali quando l’ambiente da arredare è di dimensioni ridotte. Con qualche idea in più è possibile trasformare anche la stanza da bagno più piccola in un locale pratico e perfettamente organizzato: dopo aver colto qualche nostro accorgimento, capire come recuperare spazio in bagno non sarà più un problema!

Scopri i consigli di arredobagno

Compiere le scelte giuste per raggiungere questo obiettivo significa prediligere i mobili salvaspazio e sfruttare tutti i trucchi per far sembrare il bagno più grande. Tutto inizia da un’accurata progettazione dello spazio. Il nostro consiglio è di farsi seguire da un architetto esperto, che sarà in grado di suggerire come gestire nel modo più efficace gli spazi a disposizione.

Come recuperare spazio in bagno e trovare un posto per ogni oggetto

Ecco i nostri consigli su come recuperare spazio in bagno.

Prima di tutto, è importante fare attenzione alla sistemazione dei vari elementi, cercando in particolare di sfruttare anche gli spazi più piccoli e le superfici angolari. Il mercato propone mobili adatti a bagni di dimensioni ridotte, per tutte le tasche e per ogni esigenza.

Tra i modelli di lavabo in commercio, ad esempio, ci sono versioni sospese da terra, utili per ottimizzare la superficie a disposizione. A questi si aggiungono  piccoli lavamani e lavabi triangolari. Se manca lo spazio per un mobiletto e per gli accessori è preferibile sfruttare contenitori da attaccare alle piastrelle del muro, in abbinamento a semplici e divertenti mensoline.

Oltre ai consigli già dati, come recuperare spazio in bagno? Per quanto riguarda i sanitari, occorre optare per soluzioni compatte, senza dimenticare la corporatura e le esigenze di chi utilizzerà il bagno. Ovviamente al posto della vasca è preferibile scegliere una doccia con anta scorrevole.

Se si intende conoscere tutti i segreti su come recuperare spazio in bagno, bisogna prestare attenzione anche alla scelta dell’illuminazione. Per evitare di rendere lo spazio ancora più angusto è bene preferire un’illuminazione piuttosto forte. Se la stanza non gode di luce naturale, inoltre, si consiglia di prevedere finestre molto alte o pannelli semipermeabili ad altezza soffitto.

 

Visita il blog belbagno per altri consigli di arredobagno!

Apr 21, 2015
Christian

L’essenza del legno per il gres porcellanato

Un arredamento che voglia riflettere uno stile contemporaneo e del tutto personale non può prescindere da scelte appropriate in fatto di pavimenti: è fondamentale però rivolgersi ad aziende che sappiano rispondere con soluzioni di pregio a tutte le esigenze, abbinando alla migliore tecnica produttiva progetti che stilisticamente sanno inserirsi nel tracciato del design più alla moda.

Proposte che soddisfano l’immaginazione ed il desiderio di ambienti dalle tonalità calde ed avvolgenti vengono dal marchio Ceramica Sant’Agostino, un’azienda le cui strategie innovative hanno aperto nuovi orizzonti nella realizzazione di superfici ceramiche, non più soggette a pattern ripetitivi o seriali.
Grazie alla tecnologia digitale ogni piastrella o lastra è un prodotto a sé, con sorprendenti risultati estetici che donano un nuovo valore ai rivestimenti ceramici.
Installare, in qualsiasi ambiente del proprio appartamento, un gres porcellanato effetto legno come quello della collezione Jungle vuol dire mettere completamente al bando qualsiasi rischio di banalità: Jungle infatti è composto da grandi doghe tutte diverse tra loro, e tutte riproducono l’essenza del materiale naturale per eccellenza, il legno, che viene plasmato con una ricchezza grafica inimmaginabile prima grazie al sistema brevettato di stampa digitale.
Le dimensioni delle doghe permettono giochi infiniti al momento della posa, e le rendono adatte anche ad ambienti dalle funzioni più disparate. La continuità cromatica tra doga e doga è assicurata, così come quella tra uno spazio e l’altro.
Le creazioni Ceramica Sant’Agostino inoltre rispettano tutti i criteri di concreta attenzione alla natura, perché sono lavorate nel pieno rispetto dell’eco-sostenibilità.
La tua casa diventerà un ambiente rassicurante, con piacevoli sensazioni di tepore “vissuto” e di elegante naturalità.

Vi abbiamo proposto una immagine in apertura di post, relativa ad un pavimento ambientato appartenente alla collezione Jungle e nella sua tonalità Nut: si tratta di un primissimo assaggio, ma abbiamo scoperto un sito dedicato alla distribuzione di articoli edilizia Napoli che propone una vetrina completa su simili prodotti, tra l’altro a prezzi molto allettanti.
Vale sicuramente la pena sfogliare le sue offerte, sia se siete dei semplici “curiosi” del settore sia se siete alla ricerca di valide idee per la vostra ristrutturazione!

Ott 17, 2014
Christian

Scavolini allarga gli orizzonti

Le evoluzioni dell’interior design col tempo hanno dovuto adattarsi alle ultime tendenze, anche se spesso è più corretto parlare di esigenze, quelle di chi sceglie di vivere in ambienti dalle quadrature ridotte e che di conseguenza fa a meno di disimpegni o corridoi e preferisce ambienti unici, senza soluzione di continuità.

La prima area ad essere coinvolta è ovviamente lo spazio living, dove la cucina cambia radicalmente integrando il soggiorno, per uno “stare insieme” che va a contaminare gli stili. Aree della casa prima rigorosamente separate diventano oggi il trionfo di questa integrazione, non sorprende quindi la strategia di un marchio come Scavolini che da alcuni mesi non è più associato al solo concetto di cucina.

Scavolini Living
è infatti stata la risposta dell’azienda marchigiana a tutti coloro che vogliano funzioni diverse in un unico ambiente, fondendo per l’appunto la cucina con l’area da pranzo ed il soggiorno, grazie ad entusiasmanti design fatti di linee pulite e moderne.
Il mix di ambienti che si ottiene con i diversi programmi di cucine integrabili è sorprendente per la fluidità degli spazi e la coordinazione, perché la zona adibita alla preparazione dei cibi e quella delle relazioni diventano un continuum di elevato valore estetico.

Scavolini
non si è espansa però in quest’unica direzione, perché contestualmente ha debuttato anche in un altro settore inedito come l’arredo bagno, con un’offerta completa comprensiva sia dei mobili che dei sanitari, il tutto con un gusto unico, quello del design Made in Italy.

Set 22, 2014
Christian

Un trucco per un bagno bello e funzionale

Le aziende specializzate nel termoarredo hanno da tempo compreso la necessità di riconvertire i propri campionari ripensando interamente il processo produttivo, il quale per dar luce a prodotti che sappiano essere concorrenziali deve tenere in alta considerazione anche l’aspetto estetico e del design.
In tanti ormai non si accontentano più del semplice radiatore per riscaldare ambienti come il bagno: vogliono anche che sia funzionale e bello, dando tocchi di personalità agli ambienti.

Antrax, un’azienda veneta della provincia di Treviso, ha tradotto in oggetto concreto il progetto del designer Victor Vasilev: si tratta di un radiatore dalle linee estremamente pulite e realizzato in alluminio riciclabile.
Alla base del progetto sta l’idea che il classico calorifero a piastra viene spesso “deturpato” dai supporti coi quali gli si appendono accappatoi o salviette per trovarli caldi al momento dell’utilizzo: Flaps, come indica il nome stesso, integra questa funzione perché la sua piastra liscia diventa una linea spezzata dove si aprono le mensole inclinate, proprio come i flaps di un aereo, e pensate per contenere le spugne da tenere in caldo.

La sua alta efficienza termica (anche grazie alla poca acqua necessaria) rende Flaps una accattivante idea per l’arredo bagno: disponibile anche, per chi volesse, nella versione elettrica, Antrax ne garantisce la realizzazione in ben 200 varianti di colore, proprio a riconferma della sua centralità all’interno di una filosofia concettuale ed estetica.

Lug 1, 2014
Christian

Il bagno come lo hai sempre desiderato

Sono finiti i tempi in cui il bagno rappresentava un luogo isolato all’interno della propria casa, nel quale concedersi frettolosi gesti quotidiani dedicati alla cura del corpo e della persona. Oggi il bagno viene visto come una piccola oasi di benessere, nel quale rifugiarsi nei ritagli di tempo libero, per regalarsi qualche minuto di relax.

A facilitare tutto ciò sono senza dubbio le innovazioni proposte dal mercato, che consentono di ottenere un bagno su misura, perfetto per ogni tipologia di esigenza, con servizi come quello proposto dall’azienda Prontovasca che permettono di rinnovare il proprio bagno completamente e in poco tempo, adattandosi perfettamente alle sempre più esigenti richieste.

Ma l”innovazione del settore si vede soprattutto da alcuni elementi in costante evoluzione, capaci di trasformare radicalmente la stanza da bagno in un luogo da sogno.

Vediamo alcuni aspetti:

I materiali di alta qualità

I materiali che vengono prodotti e testati per arredare il bagno, sono sempre più funzionali e resistenti, soprattutto per quanto riguarda l’impermeabilità. Pensate al grande successo dei pannelli idrofughi, ovvero impermeabili, che vengono realizzati con scaglie di legno pressate con resine melaminiche. Seguiti da rigorosi test nell’acqua corrente per valutarne il rigonfiamento.

O magari ai pannelli in MDF, ottenuti tramite la pressatura di un materasso di fibre di legno, e caratterizzati da una superficie liscia e perfetta per ogni tipologia di laccatura. Un materiale ideale soprattutto per le ante.

I modelli sempre più specifici

Sul versante dei modelli c’è davvero ampia scelta. Si va dalle vasche più tecnologiche dotate di sauna e idromassaggio, ai box doccia più moderni capaci di regalarvi direttamente a casa cromoterapia e altri favolosi trattamenti.

Senza dimenticare la possibilità di trasformare la vasca inutilizzata in un pratico box doccia, o magari installare una vasca con sportello per chi avesse la necessità di assicurare un bagno comodo e sicuro anche ad anziani e disabili.

La vasta scelta di colori

Se avete un bagno di grandi dimensioni non sarà un problema per voi scegliere il colore più adatto, giocando con le tinte più in voga del momento come il viola, il verde e il turchese. Ma se invece dovete fare i conti con un bagno piccolo, sono da preferire in assoluto le tinte chiare, che regalano in poco tempo spazio e luminosità anche agli spazi più ridotti.

Tante idee originali che consentono di realizzare un bagno su misura, perfetto per ogni tipologia di esigenza.

Mag 15, 2014
Christian

La vivacità di Desigual per la tua casa!

Le radici del brand spagnolo Desigual, ben piantate in un concetto brioso ed allegro della vita, sono perfettamente rispettate anche nella collezione Living: come altri importanti marchi di abbigliamento, anche Desigual ha compreso, sulla scorta del suo successo, che ciò che l’uomo e la donna apprezzano al punto da indossarlo riscuote altrettanto successo per la decorazione degli ambienti quotidiani.

Ritroviamo così nei tessuti proposti tutta l’energia positiva dei capi di abbigliamento, con le texture e le fantasie stravaganti e dai colori più che vivaci. Ecco quindi la collezione di biancheria letto, composta da lenzuola, copripiumini e cuscini, ma anche le soluzioni per il bagno e per l’arredo della cucina.

Ci si può sbizzarrire disseminando per casa tutte le psichedelie Desigual, con i suoi motivi composti da farfalle o fiori (due tra i temi principali): sembra quasi una sfida lanciata dalla Spagna nei confronti delle attuali tendenze dell’arredo design, che sembrano ultimamente orientate verso una maggiore sobrietà…a noi l’idea piace tantissimo perché per quanto si tratti di accessori vistosi, riteniamo che siano ricchi di stile!

Dic 23, 2013
Christian

Acquachiara, rubinetteria versatile ed ecosostenibile

Lavorare secondo dei severi parametri ecosostenibili sembra essere diventata una esigenza non più trascurabile da parte di ogni azienda che voglia continuare a mantenere salda l’autorevolezza sul mercato del proprio nome.
Nasce proprio da una ricerca progettuale così “green” il sistema di rubinetteria Acquachiara di Mamoli, composto da prodotti altamente versatili e frutto di un processo di produzione a circuito chiuso, per garantire il rispetto dell’ambiente.

La lucentezza di questi rubinetti è ottenuta con il processo galvanico Pure Water Process che esalta le caratteristiche del doppio rivestimento in nichel e cromo e rende massima la qualità dell’acqua erogata, oltre ad offrire lunga durata di tutti i pezzi.
Parliamo di un prodotto il cui design gentile consente a bagni di tutte le connotazioni estetiche e dimensionali, perché va a calibrare una perfetta sintesi di qualità e finiture.
Acquachiara è stato pensato sia per accontentare le richieste di grosse forniture, come nel caso di alberghi e strutture ricettive in genere, ma anche per l’uso domestico, e si fregia di una virtuosa connotazione interamente Made in Italy.

A riprova poi di come l’aspetto green sia centrale nel progetto, scopriamo il valore aggiunto del limitatore di portata, energia e temperatura, pensato per contenere l’erogazione entro certi valori ritenuti sufficienti per evitare ogni tipo di spreco.
Il suo prezzo accessibile, a partire da 65 euro, rende questo miscelatore perfetto per tutte le esigenze e che riuscirà con estrema facilità a valicare anche le frontiere, esportando il know-how nostrano.

Ott 18, 2013
Christian

Runtal Folio, design sottilissimo

Torniamo oggi sul “luogo del delitto“, uno degli accessori per la casa che più ci piace quando riceve delle attenzioni speciali da parte dei designer, ovvero i radiatori alias termosifoni.
Siamo infatti, come ben sa chi ci segue, degli amanti della funzionalità ma anche del bello, per cui ci siamo innamorati fin dal primo sguardo del radiatore Runtal Folio, con il suo design ultrapiatto che lo fa apparire quasi come se levitasse a pochi cm dalla parete.

Il suo spessore è di soli 1,6 centimetri, e certo la sua naturale applicazione è nella stanza da bagno, la quale ottiene una doppia valorizzazione, sia in termini di stile che in quelli di comfort.
Runtal Folio infatti è realizzato con materiali di nuovissima concezione e soprattutto naturali, tuttavia la grande varietà di rivestimenti disponibili, che non si limitano all’alluminio anodizzato ma includono anche varie tonalità di legno, rende questo radiatore perfetto anche per altri ambienti della casa, con la possibilità di integrarsi alla perfezione con qualsiasi tipo di arredamento.

Viene proposto in due diverse versioni, la Belt e la Corner, che differiscono nella forma e nel design, ed è presentato dall’azienda italiana come il più leggero radiatore mai messo in commercio.
Runtal Folio è il risultato della creatività e degli sforzi congiunti di due designer di fama internazionale, Perry King e Santiago Miranda, che da quasi 40 anni collaborano forgiando idee di inconfondibile stile basate sulle personali esperienze sia emotive che culturali, sempre alla ricerca di innovazioni tecnologiche.

Giu 7, 2013
Christian

Perché è importante arredare al meglio il proprio bagno?

L’idea relativa all’arredo bagno non è sempre presa in considerazione: sono infatti molto poche le persone che si interessano dell’acquisto di componenti ed accessori per il bagno allo scopo di abbellire una stanza della casa che spesso viene trascurata e non considerata. E’ un paradosso ma spesso è così.

Ciò deriva sia da una questione culturale – si tende infatti a ritenere che il bagno sia una parte della casa in cui non si soggiorna molto se non per esigenze fisiologiche, e per questo gli si dà poca importanza dal punto di vista dell’arredamento – sia da una questione economica: molte volte, quando si acquista una casa, il denaro che rimane per l’arredamento e per l’acquisto dei mobili è troppo poco per dare importanza alla stanza da bagno, e si tende pertanto a trascurare proprio il bagno dando maggiore rilevanza a camere vivibili come la cucina, il salotto e la camera da letto.

Pochi sanno, però, che arredare un bagno con gusto e classe non sempre significa spendere fior di quattrini: scegliere delle piastrelle e delle pavimentazioni in linea con lo stile della casa, abbinare asciugamani in tinta ed accessori per il bagno, ad esempio, rappresentano soluzioni interessanti che spesso non sono neanche troppo esose dal punto di vista della spesa. Stesso discorso riguarda anche i mobili bagno, gli specchi, la rubinetteria, i box doccia, la scelta dei sanitari e della vasca da bagno.

Con gusto, classe ed un pizzico di furbizia, arredare la stanza da bagno sarà semplice, molto più di quanto non si possa immaginare: basta affidarsi alle persone giuste, al negozio giusto (professionisti del settore o arredatori), e scegliere un arredamento che ci rappresenti e che sia in linea con i nostri gusti ed il nostro budget; in questo modo la stanza da bagno sarà sinonimo anche di bellezza, comfort e relax.

Apr 5, 2013
Christian

Tolomello Mobili è il nuovo partner di NonSoloArredo

 

NonSoloArredo vuole annunciare l’inizio di un rapporto di partnership con un’azienda che ci ha molto impressionato, dopo una visita presso il loro showroom, per la freschezza delle soluzioni di arredamento proposte ma anche per la cordialità e la preparazione dello staff.
Parliamo di Tolomello Mobili, azienda che fin dagli anni 60 produce e commercializza mobili a Napoli e che nel tempo si è specializzata nella fornitura di consulenze e progetti di interior design innovativi e che abbracciano tutti gli ambienti della casa.

Tolomello è particolarmente orgogliosa del suo staff e considera il servizio clienti vero fiore all’occhiello dell’azienda, a partire dai suoi progettisti, i quali sostengono e modellano le idee dei clienti in maniera precisa. Le lavorazioni avvengono con materiali di primissima scelta, allo scopo di offrire alta qualità non solo in fatto di design ed affinchè il cliente possa scegliere con serenità i propri complementi di arredo.
Non manca un servizio di post vendita adeguato, con un apposito team pronto a raccogliere tutte le segnalazioni o le richieste di modifiche che dovessero sopraggiungere.

Sul sito di Tolomello Mobili troverete delle ampie e dettagliate gallery che illustrano i migliori progetti attualmente in catalogo, che comprendono oltre alle cucine, la zona giorno e quella notte, quella per i ragazzi ed anche l’arredo bagno, oltre alle sezioni dedicate a piccoli grandi complementi d’arredo che servono a personalizzare gli ambienti. Scommettiamo che dopo aver dato uno sguardo, sarete ancora più curiosi di visitare di persona lo showroom!

Feb 9, 2013
Christian

Nuove opportunità per il riscaldamento domestico

Sono in arrivo importanti modifiche per i regolamenti condominiali, in quanto dal prossimo 18 giugno sarà molto più semplice distaccarsi dal riscaldamento centralizzato e rendere autonomo il proprio impianto. Il tutto in virtù della legge dell’11 dicembre 2012 che modifica la disciplina di condominio.
Sarà sufficiente segnalare il distacco in assemblea, e garantire che l’operazione non comporterà squilibri o aggravi a carico degli altri condomini, ed a carico di chi usufruirà della legge resterà solo la manutenzione straordinaria oltre ovviamente alla messa a norma.

Sarà così possibile riqualificare gli impianti nei propri appartamenti anche con il cambio dei radiatori, e scegliere così i modelli che si preferiscono anche dal punto di vista del design senza essere vincolati alla norma UNI 10200.
Tra le aziende maggiormente interessate a questa rivoluzione trova spazio la Runtal, che produce su misura e su specifiche richieste caloriferi e scaldasalviette per il bagno, così da poter ridisegnare i propri spazi con elementi gradevoli che ben si integrano nell’arredamento, senza dover sottostare a scelte “imposte” che spesso poco consideravano gli aspetti estetici.

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930